Facoltà di scienze della comunicazione

Dinamiche della comunicazione tra insegnanti ed alunni alla scuola media : studio comparativo tra lezioni di matematica ed italiano = Communicational interactions between teachers and students : comparison between Mathematics and Italian lessons

Giugliano, Arianna ; Schubauer-Leoni, Maria Luisa (Dir.)

Thèse de doctorat : Università della Svizzera italiana, 2007 ; 2007COM002.

La presente ricerca analizza gli scambi comunicativi, e le dinamiche relazionali, che avvengono all’interno delle classi scolastiche fra insegnanti e studenti, e tra studenti e studenti. In particolare, esamina “ciò che accade” nelle classi dell’ultimo anno delle scuole dell’obbligo in una disciplina – la matematica – che nell’immaginario collettivo appare essere una scienza... Plus

Ajouter à la liste personnelle
    Summary
    The principal aim of this study is the analysis of communicational interactions between teachers and students, and between the students themselves. More precisely, the research analyzes “what happens” during several lessons of a scientific (mathematics) and a humanistic (Italian as the first language) subject. The fundamental purpose is to verify how the same student, according to the characteristics of each subject, to the teaching style, and the different learning contexts, contributes to the construction of knowledge. If we only consider the number of years of obligatory schooling, we see that the time that a student spends in the classroom represents a large part of her/his entire life. The experiences made in this specific context are important not only on the level of the learned competences and skills, since through the study of those interactions (micro-level) is possible to verify big social phenomena (macro level). In fact, it is inside the classroom that the first elements of the relationship bet wen instruction and social inequities can be identified. Through a qualitative approach based on the direct observation of several ordinary educational situations (audio and video registered), attended by students of the last year of obligatory schooling in the region of Switzerland that speaks Italian (pupils are 14/15 years old), we have tried to answer the following questions: How does the teacher communicate (verbally and not verbally) during the lesson? Does s/he interact in the same way with all the students in the class? If not, which are the factors that influence her/his way of communicating to the students? How do the students interact in the classroom? Do they behave in the same way in every lesson of every subject? Which are the factors that eventually influence their behaviour? Which is the impact of the communicative dynamics of the classroom on the teaching/learning process? In what ways, and to what extent, do the experiences lived in the classroom determine the scholar and/or professional career of the student? The questions are of great importance, because their answers allow us to understand the value that teaching/learning dynamics have in the construction of the teenagers’ identity and in their future career.
    Riassunto
    La presente ricerca analizza gli scambi comunicativi, e le dinamiche relazionali, che avvengono all’interno delle classi scolastiche fra insegnanti e studenti, e tra studenti e studenti. In particolare, esamina “ciò che accade” nelle classi dell’ultimo anno delle scuole dell’obbligo in una disciplina – la matematica – che nell’immaginario collettivo appare essere una scienza “dura”, maschile, ed in una disciplina – l’italiano – che, viceversa, viene percepita come particolarmente congeniale alle ragazze. Lo scopo è osservare come uno stesso alunno, in funzione delle specificità delle due materie, dello “stile” di ciascun insegnante e di differenti contesti di apprendimento, partecipi alla costruzione del sapere. Lo studio s’inserisce in un’area qualitativo-interpretativa di indagine. La struttura dell’interazione in classe viene, infatti, analizzata prendendo in esame i modi in cui l’insegnante organizza la partecipazione alle attività della classe, principalmente attraverso il dialogo, la conversazione con gli studenti che permette di regolare le attività in modo ordinato e controllato, soprattutto per quanto riguarda chi deve prendere la parola, quando, per fare cosa. Come precedentemente accennato, l’intento è di contribuire a rispondere ad un insieme di interrogativi che concernono la dinamica comunicativa entro cui si produce l’azione formativa, e di stabilire l’impatto che questa ha sul processo di insegnamento/apprendimento. Particolare attenzione viene, dunque, rivolta al comportamento ed alle modalità di interazione in aula di docenti di matematica e di italiano ed alla conseguente “risposta” dei diversi allievi che compongono il gruppo-classe. L’ipotesi di fondo è che le modalità interattive di insegnanti e discenti varino in funzione della materia e del contesto di apprendimento. Si ritiene che fattori culturali, sociali e di genere incidano fortemente sulle dinamiche comunicative in classe e si ripercuotano a breve e lungo termine sulla carriera dei soggetti coinvolti.