Facoltà di scienze della comunicazione

Il marketing museale e l’organizzazione a rete

Zorzi, Yvonne

Nel corso degli ultimi anni nello studio delle organizzazioni si è posto l’accento sull’influenza che le relazioni con altri attori hanno sullo svolgimento dell’attività caratteristica dell’organizzazione stessa. Considerando il museo come un’organizzazione che genera e intesse relazioni con altre istituzioni dello stesso tipo, o con soggetti operanti in settori diversi, è possibile... Plus

Ajouter à la liste personnelle
    Summary
    During the last years, the studies on organizations focus on how relationships between two or more actors may influence the activity of organizations involved within the relationship. Considering the museum as an organization creating and maintaining relationships with similar organizations or different institution, it’s possible to identify which are the critical actors and the crucial links needed for organizations’ life and survival. In the present article the organization-museum is presented within its specificities. The aim is to identify motivations standing beyond museums decisions to cooperate. The same motivations are the ones driving museums to find support of institutions even unrelated with the specific museum activity. The research focuses on the typology of museum container. This museum has a high degree of exhibition exchange, the continuous supply renewal, the anxiously resources research (either artistic or financial), which translate into a high relational degree. Furthermore, the research considers also the traditional typology, because it operates most of all with unchangeable exhibition and sporadic acquisitions. The research it’s still in the preliminary phase. The empirical phase, which will be developed in the detailed phase, has two ambitious objectives. On one hand to underline the relevance of the relationships between museums and between museums and other type of organizations for the museum survival. On the other hand to identify the critical degree of the relationships between different typologies of museums.
    Riassunto
    Nel corso degli ultimi anni nello studio delle organizzazioni si è posto l’accento sull’influenza che le relazioni con altri attori hanno sullo svolgimento dell’attività caratteristica dell’organizzazione stessa. Considerando il museo come un’organizzazione che genera e intesse relazioni con altre istituzioni dello stesso tipo, o con soggetti operanti in settori diversi, è possibile individuare i nodi critici e le relazioni vitali per la sua esistenza, e talvolta sopravvivenza. Nel presente articolo vengono presentate le dimensioni caratteristiche dell’”impresa” museo, al fine di evidenziare le motivazioni che spingono molte istituzioni museali a collaborare e che spronano molti musei a cercare l’aiuto di organizzazioni completamente estranee alla propria attività tipica ma che possono contribuire in maniera convincente al successo dell’attività del museo stesso. Visto l’elevato livello di cambiamento delle esposizioni, il continuo rinnovamento dell’offerta, l’affannosa ricerca di risorse (sia artistiche che finanziarie) e quindi l’elevato grado di relazionalità al quale è soggetto, il museo definito contenitore sarà l’oggetto principale della ricerca. D’altrro canto, non può essere trascurata la forma museale tradizionale, quella cioè che prevede una collezione invariata nel tempo (tranne qualche sporadica acquisizione). La ricerca empirica ha l’ambizioso obiettivo di mostrare la rilevanza delle relazioni tra musei e tra musei e altri tipi di organizzazione, ai fini dell’esistenza del museo stesso, ma allo stesso tempo la ricerca si prefigge di individuare il grado di criticità delle relazioni per le differente tipologie museali analizzate.