Accademia di architettura
Public access from 1-giu-2020

"L’atto prattico dell’edificare è il vero fine della Architettura" : le perizie di Giacomo Della Porta e Domenico Fontana per le volte della basilica di San Petronio a Bologna

Nicoletti, Maria Felicia

In: Quaderni dell’Istituto di Storia dell’Architettura, 2017, no. n.s. 66, p. 59-78

Durante il pontificato di Sisto V (1585-1590) la basilica di San Petronio fu oggetto dell’attenzione papale che si concentrò sulla realizzazione delle volte della navata centrale. Ma l’intervento sistino, che vide il coinvolgimento di Giacomo Della Porta e Domenico Fontana, diede vita ad un’accesa controversia che, travalicando la problematica contingente sull’altezza più opportuna... Di più

Aggiungi alla tua lista
    Riassunto
    Durante il pontificato di Sisto V (1585-1590) la basilica di San Petronio fu oggetto dell’attenzione papale che si concentrò sulla realizzazione delle volte della navata centrale. Ma l’intervento sistino, che vide il coinvolgimento di Giacomo Della Porta e Domenico Fontana, diede vita ad un’accesa controversia che, travalicando la problematica contingente sull’altezza più opportuna da assegnare alla costruzione, si allargò a questioni ben più ampie, relative al contrastato rapporto tra l’architettura cinquecentesca e quella gotica e, più in generale, tra teoria e pratica. Se numerosi studi si sono soffermati sulla diatriba, sottolineandone le implicazioni ideologiche, è stato invece trascurato il determinante contributo di Della Porta e Fontana, che decise l’esito della contesa. Grazie alla fitta corrispondenza che si scambiarono le parti in causa tra Roma e Bologna è stato possibile colmare questa lacuna, ricostruendo tutte le fasi della vicenda e mettendo a fuoco il risultato conseguito dai due architetti.