La Saracena di Luigi Moretti fra suggestioni mediterranee, barocche e informali

Viati Navone, Annalisa

Mendrisio ; Cinisello Balsamo : Mendrisio Academy Press ; Silvana Editoriale, 2012

(Archivio del Moderno / Saggi ; 20)

ISBN: 978-88-36-62297-9

Ideata e costruita fra il 1955 e il 1957 sulla costa tirrena di Santa Marinella, vicino a Roma, Villa La Saracena segna la pienezza del tempo professionale di Luigi Moretti (1907-1973), ormai maturo per condensare in un'opera esemplare le sue argute e appassionate riflessioni sui diversi linguaggi artistici e sulle rispettive possibilità di una tangenza e contaminazione. Di questo... Plus

Ajouter à la liste personnelle
    Riassunto
    Ideata e costruita fra il 1955 e il 1957 sulla costa tirrena di Santa Marinella, vicino a Roma, Villa La Saracena segna la pienezza del tempo professionale di Luigi Moretti (1907-1973), ormai maturo per condensare in un'opera esemplare le sue argute e appassionate riflessioni sui diversi linguaggi artistici e sulle rispettive possibilità di una tangenza e contaminazione. Di questo capolavoro, il presente volume ripercorre minutamente la storia progettuale e propone un'originale interpretazione fondata sulle categorie critiche della "mediterraneità", del Barocco e dell'Informale, al centro di un vivace dibattito culturale negli anni Cinquanta. Ne emerge il ruolo di protagonista dello spazio interno, da cui procedono forma e struttura, e da cui promanano movimenti di superfici, modulazioni luministiche, singolari trasmutazioni di materia che sollecitano senza posa la sfera emotiva dell'osservatore.