Facoltà di scienze della comunicazione

Lo straniero nello spazio pubblico svizzero : Dibattiti sulle procedure di naturalizzazione nelle diverse collettività linguistiche (1983-2008) = The foreigner in the Swiss public space : the debates about the naturalization process in the different linguistic collectivities (1983-2008)

Calvo, Spartaco ; Ganz-Blätter, Ursula (Dir.)

Thèse de doctorat : Università della Svizzera italiana, 2011.

In questa ricerca sono analizzate le modalità con cui i tre principali gruppi linguistici svizzeri definiscono le loro identità collettive. Il modello teorico alla base delle ipotesi postula l’esistenza di una relazione tra il rapporto che una popolazione intrattiene con il proprio idioma, le strutture del suo spazio pubblico e la costruzione dei codici che la rendono visibile a se stessa... Plus

Ajouter à la liste personnelle
    Summary
    In this research we consider how the three main Swiss linguistic groups define their own collective identities. We carry out our analysis relying on a theoretical relationship between the political behaviors, the structure of a public space, the linguistic affiliation and the construction of codes that make visible a collectivity to itself and to the others. In the specific Swiss context there are three main linguistic collectivities, and each of them has its own way to institutionalize its idiom. The two Latin-speaking groups, with some differences between themselves, use a standard language in almost every context of the social life. The most interesting situation is the German-speaking group, in which we can establish the existence of an important form of diglossia: the members of this collectivity use the German-standard as a written language and the only oral institutionalized Swiss-German in the largest part of the speaking contexts. As a matter of fact, the relationship between a society and its language does not determine the particular contents of the public discussion but it merely defines the frame in which the different issues can be manifested. The debates about the naturalization regulation, however, are very representative of the perception that a collectivity has about itself. From a methodological point of view, we consider two newspapers from each linguistic region and we adopt a comparative frame analysis of their contents during the four voting campaigns (1983, 1994, 2004, 2008). In addition we compare three televised debates broadcasted before the voting of 2004 in order to understand the media strategies used in the different collectivities.
    Riassunto
    In questa ricerca sono analizzate le modalità con cui i tre principali gruppi linguistici svizzeri definiscono le loro identità collettive. Il modello teorico alla base delle ipotesi postula l’esistenza di una relazione tra il rapporto che una popolazione intrattiene con il proprio idioma, le strutture del suo spazio pubblico e la costruzione dei codici che la rendono visibile a se stessa in quanto collettività. Le conclusioni dello studio si fondano sui discorsi mediatizzati in occasione delle campagne per le quattro consultazioni che, tra il 1983 ed il 2008, hanno riguardato la legislazione in materia di naturalizzazione. Più specificamente, il corpo empirico è costituito a partire dai contenuti di due quotidiani e di un dibattito televisivo per ogni regione linguistica. Gli articoli di giornale sono stati sottoposti ad una frame analysis che ha consentito di individuare i principali quadri concettuali entro cui si iscrivono le argomentazioni espresse dai diversi attori, mentre delle trasmissioni televisive è stato considerato in particolare il contratto di lettura implicito da loro proposto al pubblico.